giovedì 31 maggio 2012 4 commenti

Fitocose: unguento labiale


Questa review è in cantiere da settimane, per non dire mesi!
Oggi dunque parliamo finalmente di un prodotto finito da un pezzo, l'unguento labiale di Fitocose.
Come descritto dal sito, è un ammorbidente per labbra secche e screpolate.


Questo unguento contiene burro di karitè, olio essenziale di tea tree e olio essenziale di arancio.
Una volta applicato risulta lievemente oleoso, più che idratare ammorbidisce le labbra e le prepara per il trucco.
Risulta incolore e ha una durata media.
Fattore da sottolineare è il forte odore (e gusto) di tea tree, che potrebbe risultare fastidioso per chi mal lo sopporta; con il passare del tempo tuttavia diminuisce di intensità.

Ecco l'inci, ottimo come tutti i prodotti di Fitocose.


Il costo di questo prodotto è contenuto, 3,28€ per 5ml di prodotto.


In generale vi consiglio i prodotti Fitocose perchè hanno una qualità alta con un prezzo giusto. L'unica pecca è che impiegano diversi giorni per evadere l'ordine!

Voi avete provato qualcosa di questo brand?
mercoledì 30 maggio 2012 14 commenti

Ysl: Rouge Voluptè


Questa recensione non può non iniziare con una menzione particolare sul packaging.
I rossetti di Yves Saint Laurent, in particolare i Rouge Voluptè, sono eleganti e particolari, di certo rappresentato la lussuosità del brand.

Oggi vi presento nello specifico il Rouge Voluptè n° 23, un bellissimo rosa berry che risulta di qualche tono più scuro rispetto alle mie labbra.




Questi rossetti sono estremamente cremosi, oserei dire fin troppo! La coprenza è alta, già dalla prima passata e risulta decisamente confortevole. Hanno un spf 15.

La durata purtroppo non è altissima, ma ciò è dovuto solamente dalla consistenza del prodotto, in quanto la qualità in generale è alta.

Ecco gli swatches:





Come forse potrete notare dalla fotografia, vi consiglio di non fare troppo passate per evitare sovraccarichi di colore e relative sbavature.

Il costo di questo rossetto è di 26,50€, disponibili in 18 tonalità.


Cosa ne pensate? Vale la pena acquistarlo?
domenica 27 maggio 2012 26 commenti

Riutilizzare le Glossybox per creare una mini-cassettiera


Oggi vi mostro un piccolo modo per riutilizzare le scatole delle varie Glossybox, Sugarbox o My Beauty Box per creare una minicassettiera.

Premetto che l'idea non è assolutamente mia (sono negata nel fai da te, come vedrete in seguito) ma è della bravissima Janet Su del blog Janban.

Spero di essere chiara nella piegazione, vi mostro come ho fatto.

Prima di tutto vi serviranno 4 scatole.
Di queste, 3 saranno i cassetti, per cui dovrete lasciarli integri, mentre i 4 coperchi e la box rimanente andranno tagliati per creare la cassettiera, vi mostro come.

Cominciamo a creare la base della cassettiera, come vedrete nella foto dovete tagliare tutti i lati di una scatola.

Foto 1
Quindi il rettangolo sarà la base, potete buttare i lati tagliati.

Ora passiamo alle pareti laterali, per questo vi serviranno due coperchi.
Di questi due tagliate un lato (quello più lungo) per ognuno, come nella foto:

Foto 2
Ora incolliamo il quadrato ottenuto nella foto 1 alla base dei due coperchi.
Lasciate circa 4mm a lato, altrimenti i cassetti non entreranno!

Prima di incollare la base vi consiglio di fare delle prove inserendo un cassetto, in modo da prendere bene le misure.




Il prossimo step sarà coprire il retro della cassettiera; per fare ciò userete uno dei due coperchi che vi sono rimasti a disposizione.

Iniziate ad tagliare i 4 angoli del coperchio, in modo che rimanga totalmente piatto; dovrete poi tagliare completamente i  due lati più corti, mentre  per gli altri due dovrete tagliare solo metà lato, in modo da coprire completamente la superficie posteriore.
Di questo passo non ho fatto la fotografia, vi lascio direttamente quella di Janes Su

Source:http://sorjanban.blogspot.it/2012/01/re-using-glossybox-es.html
La cassettiera è ora assemblata, manca solo l'ultimo coperchio, che sarà la parte in alto che rimarrà scoperta.
Ricordate di lasciare lo stesso spazio ai margini che avete lasciato alla base.

Mettete i tre cassetti in modo da controllare che si aprano correttamente.


Manca solo più la parte di "abbellimento": potete per esempio coprire gli angoli (che io ho tagliato in modo pessimo) con il nastro che trovate all'interno delle box, usando della colla o dello scotch biadesivo.
Se volete però un piccolo consiglio vi conviene utilizzare un nastro più largo, per essere sicuri che aderisca bene. Il nastro che ho usato io infatti si sta staccando (ho usato lo scotch).

Potete inoltre fare dei piccoli manici, sempre con il nastro, in modo da aprire in modo agevole i cassetti.
Nella mia ingenuità (ok diciamolo.. sono pessima) ho semplicemente pinzato il nastro al cassetto, ma non sta funzionando alla perfezione perchè si stacca quando tiro il cassetto.
Ho pensato che la soluzione migliore sia quella di fare un piccolo foro al centro del cassetto e di far passare il nastro, fissandolo dall'interno. Fatemi sapere se avete idee migliori!

Ecco il risultato finale!





Sicuramente riuscirete ad ottenere un risultato migliore del mio; sono curiosa di vedere le vostre versioni!

L'ho trovato un'ottimo modo per creare una cassettiera riciclando le box; se la fate nella maniera corretta è decisamente resistente!

Cosa ne pensate? La farete anche voi?
sabato 26 maggio 2012 8 commenti

Layla: Glitter In Eyeshadow


La recensione di oggi sarà su un prodotto che ha avuto recensioni contrastanti sul web.
Sto parlando del glitter in Eyeshadow di Layla, un ombretto in gel in glitter.

L'applicatore è simile a quello dei gloss, e il prodotto ha una consistenza in gel che all'interno contiene appunto moltissimi brillantini. E' pigmentato e le colorazioni disponibili sono molte.


E' utile per illuminare ed aggiungere brillantini sotto un'ombretto, magari dello stesso colore per intensificare il look. Usato come prodotto singolo non lo consiglio, in quando bisogna usare uno strato di prodotto che andrà subito nelle pieghette.

Ecco le colorazioni che ho provato, quella verde se avete letto un mio post passato è già stata cestinata, in quando aveva un'odore veramente sgradevole.


Dalle prossime fotografie potrete notare come il colore, una volta sfumato, perda molta intensità e tenda ad entrare nelle pieghe.




Come vedete non è utile e pratico da usare come ombretto da solo, si può comunque utilizzare dosando le quantità.

Il prezzo si aggira intorno ai 10€, per cui non sento di consigliarvelo come prodotto must have.


Con il makeup Layla ho un rapporto contrastante, alcuni prodotti li ritengo validi, mentre altri mi hanno lasciata perplessa.



Voi cosa ne pensate?
venerdì 25 maggio 2012 6 commenti

Oasap.com


Oggi vi parlo di un'interessante iniziativa di un sito inglese: Oasap.com.
Questo e-commerce di vestiario e accessori ha organizzato un programma di affiliazione per le blogger, che permette di ottenere del credito da spendere sul sito.

Per entrare nel programma basta chiedere l'invito da chi è già iscritta per richiedere l'affiliazione.
Il procedimento è facile: una volta arrivata la mail d'invito basta inoltrare la richiesta e creare il proprio account; dopo pochi giorni vi arriverà la conferma dell'attivazione dell'affiliazione con i crediti.

Solo per aver accettato l'affiliazione tramite invito si ricevono 15 dollari spendibili sul sito.
I crediti ovviamente si possono accumulare, postando articoli sul proprio blog o invitando altre blogger ad aderire.

Ovviamente se mettete nel carretto pezzi che superano la vostra disponiibilità di credito, aggiungerete solo la differenza.
Un fattore importante è che le spese di spedizione sono sempre gratuite!

Non sono riuscita a reperire molte altre informazioni, come per esempio i criteri con cui si viene accettati (minimo di follower per esempio) oppure quanti crediti vengono dati ad ogni iscrizione.

Penso che comunque ne valga la pena.. è un buon modo per toglierci qualche sfizio tra borse e accessori, dandoci una mano l'una con l'altra!

Dunque se volete maggiori informazioni o volete aderire, mandatemi una mail a liveisa88@yahoo.it, vi inoltro l'invito!


Voi ne avete già approfittato? Io ho visto molte cose interessanti!
giovedì 24 maggio 2012 16 commenti

Mac: Pink Cult Powder Blush


Ogni volta che entro da Mac esco con il portafoglio alleggerito ma con la giornata rallegrata.
Non riesco mai a prendere un solo pezzo e mi lascio tentare da prodotti di cui non ne ho un reale bisogno: fortunatamente ci vado di rado!

In questo periodo sono due le collezioni limitate uscite, la Hey Sailor, di cui tuttavia non amo particolarmente il packaging, e la Reel Sexy.

Quest'ultima è caratterizzata da toni molto accesi, sopratutto per i rossetti.

La gentilissima Chiara, dello store di Torino, mi ha consigliato il Pink Cult, un rosa abbastanza "spento" matte, con sottotono neutro che lo rende dunque adatto a tutti i tipi di pelle.



Dalla cialda non sembra una particolare colorazione, sembra addirittura che tenda al grigio sotto la luce artificiale: una volta applicato invece scalda l'incarnato con un colore naturale e discreto, nonostante l'alta pigmentazione; consiglio infatti di dosare la quantità di prodotto da applicare.

Il finish matte e la qualità delle polveri permettono una sfumabilità elevata, donando un look fresco e naturale.


Ecco  gli swatches, nella prima foto vedrete la cialda alla luce naturale, il colore è decisamente veritiero.




Come vedete sulla pelle il colore si scalda molto, diventando un bel rosa. Ovviamente l'effetto ottenuto è stato calcato, sfumandolo potete modificarne l'intensità.

Un piccolo consiglio che mi è stato dato, sempre dalla bravissima Chiara, è di usarlo nella piega della palpebra per scaldare lo sguardo, completa il look e si abbina a moltissimi colori... da provare!

I blush in polvere di Mac costano 21,50€ per 6g di prodotto.

Vi consiglio Pink Cult perchè è un colore veramente versatile, adatto per tutte le occasioni e per tutte le pelli, grazie al sottotono neutro.
Se dovessi scegliere solo un blush probabilmente sceglierei questa colorazione.


Voto: 8

Come al solito aspetto le vostre opinioni!



mercoledì 23 maggio 2012 11 commenti

Catrice: Velvet Mat Lip Colour Coll. Revoltaire


La Revoltaire è già uscita in quasi tutti gli stand Catrice, e come succede sempre si è volatilizzata nel giro di poco tempo.
I pezzi forte della collezione erano senza dubbio il blush duocolor, le palette di ombretti e i particolari rossetti con un finish matte vellutato.

Come accennato la particolarità dei rossetti, disponibili in tre colorazioni, è la particolare texture, il finish finale risulta matte, ma la consistenza è vellutata e cremosa, per cui il rischio di seccare le labbra è minimo.

Ho scelto la colorazione 03 Bloody Red, un rosso sangue abbastanza scuro; non vira nè sull'arancione nè sul blu.


La coprenza è veramente alta, basta una passata di prodotto per avere delle labbra perfette. Ovviamente, sia per il colore sia per la consistenza, bisogna avere labbra curate, per cui consiglio idratazione e magari uno scrub prima dell'utilizzo del prodotto.
Anche la durata è molto valida.

Ecco lo swatch:



Per il prezzo che ha questo prodotto, meno di 4€, la qualità è ottima.
Per essere un prodotto matte non secca le labbra e già solo per questo lo promuovo!


L'avete vista dal vivo la collezione?
martedì 22 maggio 2012 20 commenti

Essence: Fruity Limited Edition

Una delle ultime collezioni uscite in edizione limitata è la Fruity, caratterizzata da colorazioni pastello e profumazioni fruttate per ogni prodotto, dai blush agli smalti fino ad arrivare alle decorazioni per nail art.

Ho voluto provare l'ombretto in mousse e uno smaltino, che però non mi hanno soddisfatta.

Partiamo dagli ombretti.


La consistenza è simile agli blush appena usciti, simil mousse.

La consistenza poco cremosa non permette infatti una stesura omogena del prodotto, oltre al fatto che la pigmentazione è molto bassa.
Ho scelto la 03, one kiwi a day, un verdino con qualche iridescenza.


Se usato in poca quantità può essere una buona base, come ombretto singolo invece non ha una resa ottimale.

Sono disponibili altre due colorazioni, a mio avviso troppo simili tra di loro.
Ecco lo swatch: come vedete è luminoso, anche se sulla palpebra perde molto di resa.



Ho inoltre preso lo smalto One kiwi a day, un verde sheer con piccole sfumature.

La stesura non è ottimale, e dopo due passate continuano a vedersi le lunette. E' comunque un colore delicato facilmente portabile.

Altri pezzi della collezione sono i lip balm colorati, che però hanno una pigmentazione nulla, un blush in mousse acceso, smalto profumato, decorazioni per unghie a forma di frutta.

In linea generale è una collezioni sfiziosa, che però qualitativamente parlando non è la migliore tra quelle uscite di Essence.

Ovviamente, aspetto le vostre opinioni!
domenica 20 maggio 2012 9 commenti

Mac: Naked Pigment


Tra i prodotti che ho finito nel mesi scorsi c'era anche questo sample di pigmento Naked di Mac.

Nonostante sia un campioncino datomi con un'acquisto passato, mi sono fatta un'opinione ben precisa proprio per il grande quantitativo che mi è stato dato (avevo a disposizione molto piu prodotto rispetto a quello che vedete nella fotografia.

Il colore è un beige nude con all'interno dei micro brillantini che aiutano a dare luminosità al viso.
Aiuta ad illuminare ed a uniformare la palpebra; durante l'applicazione inoltre non cadono troppi glitter sulle guance come accade con diversi polveri di questo genere.


Ecco lo swatch, applicato normalmente sulla sinistra e sfumato sulla destra.


Una volta applicato sulla palpebra  non risulta cosi intenso e luminoso come lo swatch sulla sinistra; direi che il risultato finale è una via di mezzo come intensità.

E' un'ottimo prodotto se volete un'ombretto da utilizzare come base luminosa o da solo per un'effetto fresco e naturale.
Tuttavia non penso che sia un colore cosi particolare e introvabile che giustifichi il costo di 23€.
Diciamo che esistono varie alternative certamente più low cost; moltissime aziende infatti hanno nella loro gamma di colore un nude luminoso.


Sicuramente, per quello che è il mio pensiero, spenderei 23€ per un pigmento Mac solamente per un colore veramente originale e difficile da trovare.

La qualità comunque è decisamente alta, la quantità di prodotto vi durerà moltissimo.


Fatemi sapere la vostra opinione sui pigmenti Mac, ma sopratutto se avete dei dupe per Naked!!
venerdì 18 maggio 2012 7 commenti

Essential Makeup!


Oggi vi presento, attraverso una panoramica generale, un brand poco conosciuto sul mercato italiano.
Sto parlando della marca Essential Beauty, azienda che tratta cosmetici di qualità venduti nei saloni di bellezza.

La gamma è completa ma essenziale; guardando infatti sul sito ufficiale si può notare come, per certe referenze, non ci siano moltissime colorazioni.
Per il target a cui mira l'azienda sono tuttavia più che sufficenti.

Vi mostro cosa ho avuto modo di provare:


I prodotti che vedete in fotografia sono:
- cipria compatta
- fondotinta luminoso
- matita occhi nera
- mascara volumizzante
- blush in polvere.
- ombretto cremoso

Sono prodotti di alta qualità, alcuni di questi, come il mascara e l'ombretto in crema, mi hanno colpita in positivo.

Fatemi sapere cosa gradireste venga recensito prima!
sabato 12 maggio 2012 11 commenti

Shaka: Innovative Beauty


Quando nasce un brand cosmetico nuovo c'è sempre curiosità e speranza che sia un di qualità buona.
Fin dalle prime impressioni sono stata piacevolmente colpita da Shaka, marchio cosmetico che offre pennelli validi, una varia gamma di colorazioni sia nei rossetti che negli smalti, ombretti, bronzer e fard.

Una cosa che ho notato è il fatto che mancano prodotti fondamentali come il correttore o il mascara, anche se non escludo che potrebbero arrivare in futuro, essendo appena nato come brand.

I prezzi sono bassi, per intenderci lievemente più alti di Catrice.

Vi recensirò a parte il bronzer illuminante e il rossetto, mentre vi parlo in maniera più approfondita degli smalti.
I colori sono tantissimi, spaziando da colori tenzenda a quelli più classici, sempre con diversi finish.


La colorazione che ho scelto è un bellissimo grigio con delle iridescenze argentee, il Light Dove.
Ogni smalto contiene 5ml di prodotto e costano 1,99€.

La consistenza è la giusta via di mezzo, sono facili da stendere e mi hanno piacevolmente stupito in termini
di durata.
Il pennellino applicatore ha la classica forma, ma non lascia striature o buchi di colore.




In generale vi consiglio di dare un'occhiata allo stand, che trovate nelle Oviesse e all'Upim.

Se volete avere più informazioni vi rimando al link del sito ufficiale!


Voi avete preso qualcosa?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...