domenica 26 aprile 2015 10 commenti

Hourglass: Ambient Lighting Blush


Quando seppi che Hourglass era finalmente venduto in Italia, feci dell'andare a Milano alla Sephora nel palazzo di Brian & Berry - unico rivenditore italiano del brand - una vera missione da portare a termine.
Lo stand è una vero piacere per gli occhi: packaging semplice ed allo stesso tempo ricercato, trame di ciprie e blush marmorizzate, tutto da provare.

Mi sono lasciata attrarre dall'Ambient Lighting Blush nel colore Mood Exposure, un color malva con trame più chiare satinate.



La caratteristica che mi piace di più è il fatto che non ci siano glitter o brillantini, seppur il risultato finale sia molto luminoso. Il prodotto è molto modulabile, risulta infatti facile stendere una quantità di prodotto eccessiva a causa dell'alta pigmentazione ma, allo stesso tempo, questo blush si sfuma perfettamente, per cui l'applicazione è facilitata.
Sebbene sul mio viso i blush durino veramente poco perchè mi tocco spesso il viso, ho trovato la durata più alta della media.
Il finish, come già accennato, è luminoso senza glitter, per nulla eccessivo.


Per chi fosse interessata, ecco l'inci:


Ecco il prodotto applicato sulla mano. Mood Exposure è un colore molto naturale, sebbene risulti ben visibile sul viso, adatto anche alle carnagioni più chiare.


Un acquisto sicuramente riuscito, seppur il prezzo di 30€ sia di fascia medio-alta.
Purtroppo in Italia si trova solamente in un punto Sephora a Milano, in via Durini. Tuttavia, è facilmente acquistale su siti inglese o americani.

Cosa ne pensate di questo brand? Vorreste una distribuzione più diffusa?
venerdì 10 aprile 2015 7 commenti

Prodotti finiti: febbraio/marzo 2015

In questi mesi sono stata particolarmente latitante sul blog, nemmeno il post con i prodotti finiti di febbraio ho pubblicato!
La carrellata che vedete quindi racchiude 60 giorni di prodotti portati al termine, alcuni dei quali ormai veterani, come lo shampoo secco di Lush, da anni presente nel mio beauty!
Iniziamo subito!

- L'Oréal: Eau de teint
- Mavala*: Mavapen per cuticol. Trovato in una glossybox (addirittura la versione maschile), non ha mai fatto un grande lavoro in quanto non rilasciava abbastanza prodotto. Un utilizzo quotidiano tuttavia avrebbe portato maggiori risultati.
- Essence: Princess Lash mascara. Un mascara ottimo, incurvante e volumizzante, senza creare grumi.
- Urban Decay: Curving Mascara. Purtroppo si è seccato, era contenuto in un kit di UD.
- Lavera: Raspberry Lip Balm
- Herborist: t'ai chi mask (parte nera)
- Versace Versus profumo
- Too Faced: Primed&Poreless
- L'Oreal: Fit Me powder. Una cipria colorata senza troppe pretese, l'effetto sul viso non era dei più naturali ma nemmeno troppo polveroso. Opacizzava il viso per qualche ora, ma a metà giornata andava ritoccata.
- Essence: lashes go wild
- Eyes of horus*: liquid define eyeliner. Eyeliner in penna scrivente e di un nero intenso.
- Issey Miyake: pleat plats
- La saponaria :tea tree oil

Ecco invece i miei obiettivi da finire per il mese di aprile:


- Mac: Hush Cream Color Base
- John Master: Calendula Hydrating Mask
- Makeup Forever: Elisir HD
- Mac: Painterly Paint Pot
- Physician Formula: BB cream concealer
- Clinique: take the day off balm
- Essence: crema viso idratante per pelli normali
- The Body shop: Tea Tree Oil primer

 Alla prossima!

 *Prodotti inviati a scopo valutativo
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...