domenica 20 luglio 2014 4 commenti

Urban Decay: Naked Flushed


Quel personaggio che un giorno è entrato negli uffici di Urban Decay con l'idea di creare una linea Naked è un vero genio del male.
Partendo dalla palette, la gamma si è estesa con polveri per il viso, fondotinta, bb cream, gloss ed illuminanti.

Oggi vi recensisco la Naked Flushed, un trio di polveri per il viso contenenti un bronzer, un blush rosato ed un illuminante.
Il packaging è molto compatto e solido: dotato di un ampio specchietto, risulta perfetto per i viaggi fuori casa, dove un unico prodotto contiene tutto il necessario per una base luminosa.


Il bronzer, di tono scuro dal sottotono abbastanza caldo, risulta perfetto per scaldare l'incarnato, anche in inverno. Il finish è prevalentemente matte con una punta di satinato. Dato l'intensità del colore lo sconsiglio se avete una carnagione scura, d'estate invece potrebbe essere usato come cipria abbronzante.

Il blush è un rosa di media intensità dal finish leggermente satinato, perfetto per un look bonne mine. La pigmentazione è medio/alta, si sfuma tuttavia facilmente senza creare un'effetto macchia.
Sul mio viso i blush in generale non durano veramente nulla ma quando applico questo prodotto noto una lieve differenza.

L'illuminante può essere descritto come un rosa cipria perlato con all'interno dei glitter. La consistenza è abbastanza granulosa al tatto ma facilmente sfumabile e modulabile una volta applicata.

Ecco lo swatch:


Per chi fosse interessata, ecco l'inci:




Questa palette mi è piaciuta per la qualità delle polveri e per la sua compattezza.
Avrei preferito tuttavia un posizionamento differente delle cialde: avere l'illuminante vicino al bronzer infatti è scomodo in quanto occorre prestare sempre attenzione a non toccare la parte glitterata quando si preleva la terra. Sarà ancora più difficile una volta consumata la cialda quando bisognerà prelevare i bordi.

Il prezzo inoltre non è indifferente: 32,90€ sul sito di Sephora. Sicuramente acquistandolo con il 20% il costo si ammortizza, ma potete sicuramente trovare alternative più economiche.

Sono contenta dell'acquisto perchè la sto sfruttando molto, Urban Decay in fatto di qualità è una garanzia!

Voi siete state contagiate dalla Naked mania?

domenica 6 luglio 2014 6 commenti

Prodotti finiti: giugno 2014


Finalmente arriva l'estate, anche se dalle mie parti non si direbbe. E' tempo di abbandonare trucchi pesanti e osare un pò di più con tonalità calde e fresche. Il mio modo di truccarmi cambia abbastanza questo periodo, sopratutto la mia base, un pò di correttore e cipria bastano per dare uniformità e colore.

Vediamo cosa ho finto a Giugno!

- Macadamia: Deep Repair Mask. Ottima maschera per capelli, li ammorbidisce e li nutre. Peccato per la scarsa reperibilità del brand.
- Batiste: Dry Shampoo
- Elf: Contouring Blush & Bronzer. Usato sopratutto da mia madre, rimane una buona alternativa low cost.
- Sephora: Blotting Paper
- Dr Organic: Tea Tree Cleanser. Ottimo detergente viso, delicato ma purificante
- Reminiscence: Tonka perfume
- Makeup Forever: Sculpting blush n°16. Purtroppo si è frantumato in mille pezzi, però l'ho utilizzato tantissimo questo inverno, un rosa delicato perfetto. Mi consola il fatto che era quasi finito.
- Bottega verde: Peeling azione urto per capelli. Acquisto totalmente inutile, causato dalla mia incapacità di lasciare il negozio di BV quando mette prodotti in promozione ad 1€

Ecco di seguito, i prodotti da finire per il soleggiato mese di luglio.


- China Glaze: Top coat Ridge Filler
- Mac: Vibrancy Eye Primer
- BioOil
- Givenchy: cipria Le Prismissime Visage
- La saponaria: burrocacao
- Mac: Hush Cream Color Base
- Beauty Haipro: Hydrofluid

Cosa avete finito questo mese?
giovedì 12 giugno 2014 14 commenti

Guerlain: Les Voilettes


Comprare un prodotto Guerlain va oltre il semplice acquisto di un cosmetico di buona qualità. Come molti luxury brand, il plus è dato dal packaging particolarmente curato, dal profumo di violetta tipico del marchio e da altre caratteristiche che esulano dal prodotto in se. Tutti questi fattori si ripercuotono ovviamente sul prezzo, decisamente elevato.

Les Voilettes di Guerlain è una cipria compatta dal profumo delizioso di violetta - che con il tempo tende a diminuire di intensità - dal packaging dorato, dotato di un piumino sorprendentemente comodo per applicare il prodotto.

La cipria, definita translucida, in realtà è disponibile in diverse colorazioni; personalmente ho provato la 02 Clair, perfetta per carnagiorni da molto chiare a chiare.


Questo prodotto ha un buon potere matificante e fissante, non risulta polveroso sul viso se applicato con il pennello. Lascia un buon effetto naturale e vellutato.

Ecco come appare

Essendo una polvere finissima sparisce sul viso, ecco lo swatch:


Per chi fosse interessato, l'inci del prodotto:


In definitiva questo prodotto si è rilevato di ottima qualità. Lo consiglio per chi ha bisogno di fissare ed opacizzare il viso, e ovviamente può permettersi la spesa. Esistono tuttavia ottime alternative a buon mercato.

Per le pelli molto oleose tuttavia potrebbe non bastare, non ha infatti lo stesso potere opacizzante che può avere, ad esempio, il Primed&Poreless di Too Faced.

Per il prezzo tuttavia, 40€ all'incirca, non rieffettuerò l'acquisto. Ho voluto provare una cipria di un brand di lusso per curiosità, ma ho sicuramente altre alternative migliori, variabile prezzo inclusa.

Voi cosa ne pensate dei brand di lusso? Valgono la spesa?
mercoledì 4 giugno 2014 5 commenti

Nars: Blush Coeur Battant



Il post che vedrete sarà molto breve in quanto è il risultato di un acquisto impulsivo effettuato nel periodo natalizio. Spero dunque che possa essere utile a qualcuna di voi, dato che allo stato attuale questo prodotto è di difficile reperibilità dato che si tratta di un'edizione limitata.

I blush di Nars sono uno dei prodotti più conosciuti del brand, con Orgasm come capofila. In particolare il protagonista di questa review è Coeur Battant, facente parte della collezione Gui Bourdin, un fucsia fluo matte.



Coeur Battant è un blush altamente pigmentato, da sfumare obbligatoriamente bene, prelevando poco prodotto alla volta per evitare di creare l'effetto guance alla heidi.
Il risultato finale tuttavia è il classico look bonne mine, crea un rossore molto naturale, sebbene sia diverso dal classico rosa o pesca.

Personalmente non riesco mai a decifrare la durata dei blush: mi capita spesso di toccarmi il viso durante la giornata e il fard è uno dei primi prodotti a sparire. Nonostante ciò la durata di questo prodotto è buona.

Ecco come appare:


Per chi fosse interessato, ecco l'inci:


L'acquisto di questo particolare colore non è stato azzeccatissimo: mi ritrovo ad usarlo raramente in quanto va applicato con attenzione e per questo utilizzo blush di più facile applicazione. Resta il fatto che sia una tonalità molto particolare, da avere se siete amanti del genere.

I blush Nars sono acquistabili da Sephora al costo di 30€.

Nars è sicuramente un brand che mi attrae, cosa avete provato?
lunedì 2 giugno 2014 7 commenti

Prodotti finiti: Maggio 2014



Il mese di maggio ha visto finire alcuni prodotti makeup che ho usato molto nell'ultimo periodo. Fondotinta e cipria sembrano sempre prodotti infiniti, ma sono contenta di averli usati con costanza.
Ho inoltre tolto dalla mia lista le maschere della HQ, che obiettivamente in questi mesi non ho usato nemmeno una volta.

Ecco i prodotti, pochi ma buoni!
- Guerlain: Cipria Le Violette (coming soon)
- Urban Decay: Naked Foundation
- Essential*: Matita occhi nera Purtroppo la matita, a mina retraibile, si è molto seccata. Risultava infatti impossibile fare un tratto preciso.
- Lavera: Shampoo alla mela. Ottimo shampoo per lavaggi frequenti. Profumazione fresca, non appesantisce il capello e lo pulisce bene.
- Nuxe: maschera termoattiva
- Neutrogena: Makeup correcting stick
L'Oreal: Acqua micellare (coming soon)

 Ecco i prodotti da finire per il mese di giugno, solamente una new entry!


- China Glaze: Top coat Ridge Filler
- Mac: Vibrancy Eye Primer
- BioOil
- Givenchy: cipria Le Prismissime Visage
- La saponaria: burrocacao
- Macadamia: Deep Repair Mask
- Mac: Hush Cream Color Base
- Beauty Haipro: Hydrofluid

Non ho molti prodotti, sopratutto cosmetici, che sono verso la fine, sarà un mese di test di nuovi prodotti!

Cosa avete finito voi?


*Prodotto inviato a scopo valutativo
sabato 31 maggio 2014 5 commenti

Nuxe: Maschera Termoattiva


Le maschere autoriscaldanti sono state il mio cruccio per un bel pò. Poche case cosmetiche hanno nella loro gamma questa tipologia di prodotto, adatto sopratutto per le pelli impure in quanto aiutano ad allargare i pori e a liberarli dalle impurità.

Sono stata attratta dalla maschera termoattiva della Nuxe per pelli miste e grasse. Si presenta in una confezione da 40ml nel classico tubetto a spremitura.

La consistenza è molto densa, quasi appiccicosa, al suo interno contiene polvere di noce e jojoba che svolgono un'azione esfoliante, caolino e polvere di riso per assorbire l'eccesso di sebo.

Va applicato su pelle bagnata e lasciata agire per 2/3 minuti e successivamente massaggiare bene il prodotto prima di sciacquarlo. Personalmente l'ho usato dopo la doccia su pelle asciutta e l'ho lasciato in posa qualche minuto in più, valutate in base al vostro tipo di pelle.


L'effetto sul viso è veramente notevole: i pori sono realmente puliti, la pelle è compatta e molto luminosa, schiarita da ogni rossore.

Basta un lieve strato di prodotto, per cui nonostante sia una confezione con poco prodotto vi durerà per diverse applicazioni.

Ecco come appare:


Per chi fosse interessato, l'inci nel dettaglio:


Il costo di questa maschera si aggira intorno ai 16/17€ a seconda della farmacia o parafarmacia dove lo acquistate.

Non conosco moltissime alternative di questo specifico prodotto, se avete provato altri brand fatemi sapere!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...